APPIARUN E PEDAGNALONGA

151 Condivisioni

Eccoci ragazzi,

Ai bradipi non è bastata la trasferta ad Orbetello, quindi oggi mi è toccato montare il gazebo a Caracalla per farli correre felici all’Appia Run.
Eravamo 49, siamo arrivati 10a squadra, per il numero di partecipanti, è un bel traguardo calcolando che due giorni fa molti hanno corso 21 km. Sono fiero di come vivete il gruppo.
Parlando dei risultati, ce ne sono parecchi anche questa volta. Giulio Conforti vola arrivando 12° assoluto, e 2* di Cat. Minici arriva 2° di cat. a fianco della seconda donna assoluta, Veronica Inglese. Marco Mercuri 3° di cat. Antonio Bonanni conquista la quinta posizione per la categoria M65.
Per le donne, Carla Mazza corre col vento in poppa, arrivando dentro lo stadio 8a assoluta e 2a di cat. ottima prestazione per lei reduce da un bel piazzamento anche ad Orbetello. Claudia Luciani arriva 10 di cat.
Abbiamo anche qualche debutto sulla distanza di 13 km, precisamente Gabriele Oliva, scortato d una compagna di squadra chiude in 1he15 spaccati, e Desirè Alfredo che si da da fare tra sampietrini e lastroni portando a termine col sorriso la sua prima Appia run e Giuseppino Scorpio Cat. M55, che debutta sia con I Piano Ma Arriviamo che come sua prima gara podistica in assoluto chiudendo in 1h10. Un bentornata anche a Laura Marchetti che rientra dopo tanto tempo a seguito di un infortunio.  C’è anche il debutto nella 4 km non competitiva di una piccola bradipa, Rachele anni 11 figlia della nostra Silvia Velletrani, accompagnata dal papà corre felice sul tartan rosso e arriva al traguardo.

A Borgo Hermada, due bradipi presenti alla Pedagnalonga, mezza maratona giunta alla sua 46esima edizione che si corre nell’agro pontino. Una bella festa, organizzata molto bene con uno strepitoso pasta party finale. Nonostante un brutto acquazzone, Bertacchi junior rispetta il suo tempo da pacer dell’1h40, mentre Bertacchi senior rientra dopo 4 anni da una gara ufficiale chiudendo in 1h26m38s e 7 di categoria. Bravissimi entrambi!

A Cracovia Mauro Massella chiude in 3h 42’40”, la Maratona, purtroppo al 39km ha dovuto rallentare per via dei crampi. Soddisfatto dellla prestazione perchè nonostante tutto è riuscito a migliorare di di 2’ il suo PB.

Anche questa domenica ci siamo divertiti. le foto lo dimostrano come sempre.

W i Bradipi

Il Presidente
Peppe Minici

 

GIRO DELLA LAGUNA, DI ROMAGNA, DELLE TRE VILLE E DI MORLUPO

78 Condivisioni

Eccoci amici,

Ponte del 25 Aprile memorabile per noi Bradipi, che come sempre ci siamo sparpagliati tra le varie gare disponibili nel fornito calendario Italiano.

Partiamo con il Giro della Laguna che quest’anno arriva all’undicesima edizione, gara in crescita, popolata da molti romani e runners di zone limitrofe.
I bradipi si attrezzano e partono, chi la sera prima, chi direttamente la mattina della gara. La laguna al tramonto è bellissima, colori pastello e  canti di uccelli fanno da contorno a passeggiate sul lungomare e cene a base di pesce.
Foto di rito con Calcaterra, ritiro dei pettorali e tutti a nanna.
La mattina dopo ci ritroviamo tutti in zona partenza, siamo 45, qualcuno anche per il Girofit, sono mogli e fidanzate dei runners competitivi, che non perdono l’opportunità di una bella passeggiata in questa Oasi verde.
La gara è ben organizzata, tutti pronti in attesa dello sparo, con droni e fotografi appostati nel punti più belli. I runners colorati iniziano il loro serpentone, noi siamo visibili col nostro verde fluo, siamo tanti, belli e sorridenti.
Passiamo ai risultati, Alessio Biagioni in gran forma, inizia la Gara con me, ma purtoppo non sono ancora in buone condizioni, e quindi ad un certo punto Alessio mi lascia e corre fino a raggiungere la terza posizione assoluta, con una media di 3,38 al km.  Mi piazzo 6° assoluto, secondo dei Bradipi. Fortissimi anche Roberto Ilardo, 18° assoluto, 4° di cat. e Pietro Mirabelli a seguire, 6° di cat. Luca Francica 6° di cat, Alessandro Vischetti 5°. Daniele Iossae Marco Mercuri arrivano insieme, ma uno 9° di cat. e l’atro 2°. Costantino Sammarco, che gareggia con I bradipi, in splendida forma si piazza 5* di cat.  A seguire Alessandro Reali, 10°  Antonio Fornari 4°, Nicolò Bastianelli 3° e Roberto Schirripa 4°. La nostra Top Carla Mazza taglia il traguardo come quarta donna assoluta e 1a di cat. Ormai sembra aver trovato il modo di gestire le gare e cominciano a tornare i risultati. Altra donna premiata, la nostra Aurora Giorgia, 10a di cat.
Ma a parte coloro che hanno fatto man bassa di premi, la squadra è tutta motivata ad arrivare al traguardo. Roberto  Bertacchi, insieme al “Testimone” e allo “Sposo” decidono di affrontare questa dura prova vestiti a nozze, dopo una serata di “stravizi” per onorare la fatidica  promessa di matrimonio. Supportati strasudati e coccolati da tutti arrivano al traguardo tra foto e applausi. Anche Alessandra Bonadies Dany Maratea e Paola Marinelli, che pur prendendosela comoda, sostengono fino al traguardo una runner locale alla sua prima mezza maratona. La felicità negli occhi della ragazza non ha prezzo. La giornata prosegue con premiazioni e poi un ricco pranzo in un agriturismo della zona, dove tutti i bradipi e famiglie hanno festeggiato con un ottimo pranzo a base di pesce. Siamo un gruppo unito, questo ormai è conclamato, sono grato a voi che avete aderito a questa bella gita, anche a seguito del post di Fb del giro della Laguna che annunciava la vincita di una bellissima Bike elettrica alla prima squadra per numero di partecipanti, bhe solo per due persone non ci siamo anche vincitori. Vi ringrazio anche per questo, per lo spirito di gruppo che ha spinto ad iscriversi all’ultima ora anche altri bradipi.
Finito con Orbetello passiamo alla 50 km di Romagna, valevole per il campionato Italiano Master.  Il nostro Jacopo Pretolani, in partenza per Londra, accompagna il fratello e finisce in 3h43′, su un percorso estremamente tecnico ed impegnativo (notevole la salita di 5km),  arrivando 39esimo assoluto e 1° di categoria M50, che lo investe della carica di campione italiano 2019 su distanza 50km. Bravissimo jacopo da tutti noi!! Antonio Bonanni 4° di cat., si piazzano anche Paulo Cossio La Rosa, e Luca Gemelli.
A Roma su corre la Tre Ville run, Claudio Assante ci rappresenta, con 1h,02, mentre a Morlupo nella Corri per la Liberazione Ilaria Reali e Vitaliano Perfetto giungono al traguardo in una gara dal bel persorso nervoso, ma le emozioni si conquistano anche con la fatica.
Col cuore gonfio di orgoglio vi aspetto sorridenti alla prossima gara di domenica.

W i Piano Ma arriviamo che mi riempiono semrpe di gioia.

Il Presidente
Peppe Minici

MARATONE DI…

65 Condivisioni

Eccoci ragazzi…

Breve report per questo fine settimana di Pasqua e Pasquetta, in cui i nostri bradipi non si sono fatti parlare dietro, se non altro per le maratone di cibo alle quali hanno partecipato in casa, in famiglia, o tra amici.

Griglia, grigliate, manicaretti tipici delle regioni di provenienza di ognuno di loro hanno pervaso la nostra chat di WhatsApp, dove hanno trovato condivisione foto di pastiere casatielli e specialità di vario genere… bhe ci siamo lasciati un po’ andare in battute e risate.

Anche questo reputo sia un modo per stare tutti insieme e per condividere un qualcosa che ci unisce.

Fatto salvo per la nostra nuova wonder woman, che a testa bassa si è messa a fare non una ma ben due Maratone e non di cibo ma sulle proprie gambe.

Edith Ventosilla ha partecipato al tour di 4 maratona in 4 giorni di Rieti e dintorni mettendone a segno ben due di seguito.

sono molto orgoglioso di lei che almeno in questo fine settimana è riuscita a tenere alto l’onore dei bradipi su strada mentre tutti gli altri lo hanno tenuto alto a tavola.

Devo dire che mi avete fatto molto divertire con le vostre battute e le vostre ricette perché stare insieme vuol dire condividere anche questo.

Ci rivedremo sicuramente tutti a Orbetello dove saremo più seri (ma non troppo) ad affrontare il giro della Laguna,  nella splendida mezza maratona ..e dopo ovviamente tutti a tavola!

W i Bradipi

W i Piano ma Arriviamo

MARATONA DI PARIGI, 24 ORE DI TORINO COOPERAZIONI VILLE TUSCOLANE, MI FATE EMOZIONARE SEMPRE!

108 Condivisioni

eccoci ragazzi..

Innanzi tutto per raccontare le gesta della nostra “Bradipa Ironwoman” che ha corso la 24 ore di Torino. Un giorno intero di corsa all’interno del Parco Ruffini in un anello di 1km e mezzo circa.  La Signora in questione è Edith Ventosilla sempre pacata e sorridente ha concluso con 144 km al suo seguito. Una prestazione strabiliante visto che Edith purchè coriacea e determinata appartiene alla categoria delle F60. La gara ha visto arrivare al traguardo un centinaio di atleti, molti anche i ritirati.
A Parigi mi emoziono di nuovo pensando al nostro Top Giulio Conforti, che partecipa alla bellissima Maratona, sicuramente non si è sentito solo perchè gli atleti partecipanti ci risultano circa 60mila. Tutto fila liscio, anche il suo arrivo al traguardo, con un tempo eccezionale di 2h33,40 abbattendo di ben 8 minuti il suo precedente PB. Bravissimo Giulio!!
Da Parigi arriviamo a Roma,dove si è svolta una gara storica del circuito romano. La 40esima edizione della maratonina della cooperazione, nel quartiere Colli Aniene. Si parte alle 10, ma già dalle 9 le strade erano invase dalle gare dei bambini e dalla non competitiva. Ben 17 i bradipi in gara, che permettono alla società di ottenere il quarto piazzamento per numero di arrivati. Percorso molto veloce per la prima parte, più difficile nella seconda, dove vari saliscendi e un km dentro un parco rendevano il tracciato più impegnativo. Ottimi piazzamenti di categoria con il nostro presidente 5 assoluto e primo di cat. A seguire
Ilardo 5cat sm40
Mercuri 2cat sm55
Mazza 2cat sf45
Luciani 4cat sf55.
Da segnalare il PB di Luca Ristallo che scende sotto i 44 minuti (43,47) abbattendo il precedente di oltre 3 minuti!
Voglio anche congratularmi con Carla Mazza che ogni tanto ha la testolina dispettosa. Ieri invece  è stata fantastica con un secondo posto di cat. e sesta assoluta tra le donne, la vediamo arrivare con le lacrime al traguardo. Brava la nostra campionessa.
Bravi comunque tutti i bradipi che come sempre si sono distinti per ottimi crono e sano divertimento.
Un grazie speciale va al nostro Presidente, al suo fido braccio destro Francesco Pietrella e alle nostre “twins”, che portando il gazebo, hanno permesso a tutti i bradipi di vivere al meglio una mattinata di sport.
Se vanno fatti i complimenti alla società organizzatrice per l’impegno che ci mettono nell’organizzare questa gara con più eventi collaterali, una tiratina d’orecchie andrebbe fatta verso molti residenti. Poco rispettosi per i runners, preoccupati solamente per alcune strade chiuse. Ecco, su questo aspetto, purtroppo, abbiamo ancora tanto da imparare tutti.
Qualche bradipo è andato a Frascati a correre l’Urban trail “Giro delle Ville Tuscolane”.  Al traguardo sorridenti e compatti i nostri 5 bradipi:
Guerrera, Primerano, Elisei Russo, e Antonio Bonanni 4 di cat.la gara si presenta dura soprattutto al 3° e al 5° km per le salite, ma il sorriso al traguardo è sempre garantito. Bello anche questo week end di gare e di emozioni che mi date, Wi bradipi e l’augurio di vivere tante altre giornate così.

         

 

MARATONA DI ROMA DI MILANO, MEZZA DI BERLINO E DI FIRENZE.

168 Condivisioni

Eccoci ragazzi

Giornata piena di emozioni, dopo tanta preparazione e attesa arriva il momento della Maratona. Lo scenario a Roma è quello di sempre, un museo a cielo aperto, che la  pioggia non sminuisce neanche un po.
Tante sono le 42,195 ma a Roma per tutti noi a cui piace correre nella nostra città è sempre un emozione incredibile.
Dopo il via della Sindaca Raggi parte la 25esima edizione, con non poche difficoltà.
Diecimila partecipanti tra cui 43 Bradipi, alcuni come Pacer delle 2h48, nomi che sono una garanzia e per l’esperienza alle spalle, il loro passaggio al traguardo infatti è precisissimo. Altri che raccolgono i frutti del duro lavoro svolto “impalmandosi” con PB. Tra questi Jqcopo Pretolani splendido in 2h56 (per soli 3 secondi non migliora il suo pb), Roberto Ilardo che scende sotto il fatidico muro delle 3 ore, Domenico Certelli (3h19,34), Paola Marinelli (4h14,22),  Cristiano Boccadoro (4h38,39), Andrea Cassiani e Federico Franceschini con lo stesso tempo (3h54,46). Menzione  a parte per Silvia Velletrani che debutta proprio a Roma in Maratona, con un ottimo tempo sotto le 4 ore, (3h57,55), tra freddo acqua e ansia non ha perso la concentrazione portando a casa tanta emozione. Uno splendido Giovanni Cinquina che è cresciuto tantissimo negli ultimi mesi e chiude la sua Prima Maratona in 4h07,16.
Prima Maratona anche per Vitaliano Perfetto (3h44,05)  Federico Curugu (4h35,08) e Massimiliano Celi (4h22,07).
Devo dire che vedere le vostre emozioni così forti ha fatto emozionare anche me, ma soprattutto mi ha fatto capire come questo gruppo è unito aggregato, che ognuno di voi e vicino all’altro…in due parole, Siete fantastici.

Dopo esserci emozionati con la Maratona di Roma, saliamo col treno fino a Milano dove qualche bradipo ha optato per questa Maratona importante e veloce. Anche a Milano si è corso sotto la pioggia, ma una pioggia più tenue, infatti i vincitori hanno volato, battendo rispettivamente il record maschile e femminile, abbassandolo di due minuti circa. Anche Alessandro Reali ha trovato qui il suo PB e lo ha abbassato anche lui di due minuti, dobbiamo tenerlo d’occhio questo bradipo secondo me. Un altro bradipo Roberto Montesi ha chiuso la sua gara sotto le 4 ore.
Sempre a Milano, si svolge la Maratona a Staffetta più importante d’Europa. Tra le 3429 squadre che hanno trascinato al traguardo 13716 persone felici c’erano anche le nostre Daniela Maratea, Alessandra Bonadias, Virginia Ciardini, e il quarto staffettista un ragazzo, Fabio Federici, che  correva per la prima volta la distanza di 7km. Perchè lo spirito della staffetta è proprio questo, composto da un popolo di non tesserati che, con meraviglia, scopre di riuscire a correre fra i 7 e i 13 chilometri di seguito. Il valore aggiunto è soprattutto quello etico della raccolta fondi. Le nostre ragazze hanno chiuso in 3h,53, 47.
Ma abbiamo Bradipi anche a Berlino dove Antonio Fornari 1h,31,58, ha corso la mezza Maratona, e Laercio bezzera a Firenze, sempre con la Mezza Maratona  chiude in 1,23,44.
Che dire bradipi ovunque e in tutte le distanze.
Grazie tanto a tutti voi siete unici.

W piano ma arriviamo.
Il Presidente

  

TRAIL DELLA VALLE DEL SORBO

Rieccoci per una piccola divagazione su un tipo di corsa che ultimamente mi sta particolarmente a cuore, e vorrei si ampliasse la partecipazione, specialmente tra i miai cari Bradipi.
Sto parlando dei Trail. Per chi ha poca dimestichezza con questa specialità posso sintetizzare che il Trail Running è una corsa che si svolge a contatto stretto con la natura: nel bosco, in sentieri di montagna, su zone costiere, tutti caratterizzati da panorami sono unici ed eterogenei. Questa disciplina è rivolta ad un ampio pubblico, perché l’obiettivo è di correre al proprio ritmo, senza l’ansia dell’orologio ma immergendosi completamente nei paesaggi.
Domenica 31 Marzo oltre alle varie gare su strada si è svolto il Trail della Valle del Sorbo, in un incantevole cornice che si estende fino al Parco di Veio, in cui chi ha partecipato ha testato la possibilità di sfidare se stesso e gli altri, ma con la serenità a cui  accennavo poco sopra.
Questa competizione ha dato luogo alla Terza Edizione, con due specialità; una gara competitiva di Trail Running su un percorso di 12,5 Km e semplicemente  una splendida camminata naturalistica non competitiva di ben 10 Km ideata a favore della Komen Italia, impegnata nella lotta contro i tumori al seno.
Il trail ha per definizione caratteristiche etiche che comprendono: Autenticità, nel senso che è praticata in armonia con la natura e con gli altri, all’insegna della semplicità, della convivialità e del rispetto per ogni tipo di differenza. Umiltà, che consiste nell’accettazione dei propri limiti al cospetto della natura, e nella consapevolezza dei rischi che questa può presentare. Fair play, basato sulla lealtà sportiva nella competizione, sul rispetto delle regole e sulla mutua solidarietà con gli altri concorrenti. Fondamentale è il Rispetto,  per la natura, per gli altri concorrenti e non ultimo, per se stessi.
Alcune accortezze sono richieste nell’equipaggiamento e nell’abbigliamento, in quanto svolgendosi le competizioni in ambienti naturali spesso distanti da centri abitati, ambienti a volte impervi e soggetti a variazioni climatiche non sempre prevedibili, spesso gli organizzatori prevedono l’obbligo per i concorrenti, specie nelle gare più lunghe, di recare con sé del materiale che possa garantire la sicurezza personale, la sopravvivenza e l’individuazione in attesa di soccorsi nel caso di incidenti,  che comprendono fischietto, torcia o lampada frontale, sostentamento idrico e alimentare e giacca a vento, oltre a scarpe specifiche da trail.
Il nostro Giuseppe Esposito ha portato il cuore nero verde dei bradipi proprio nella Valle del Sorbo, partecipando alla comperitiva piazzandosi in 4a posizione assoluta.
Per invogliarvi, di seguito alcune foto dei bellissimi paesaggi.
Allora al prossimo Trail!

 

RIMINI MARATHON, VOLACIAMPINO RUN FOR AUTHISM AGROPOLI, CORSA GENIALE!!!

Eccoci ragazzi!!
Accidenti ieri quante gare per i nostri infervoratissimi atleti, in una cornice ormai di cielo azzurro e sole caldo un po dappertutto. Alcuni sono andati sul Litorale Adriatico per correre la Maratona di Rimini, anche prestando il proprio passo come Pacer.
Quindi iniziamo proprio da qui. Sicuramente la Rimini Marathon è un grande evento. Fatto da persone che ci mettono il cuore. Il record di arrivati (più di 1900) ne è la testimonianza dell’ottimo lavoro svolto. Il percorso, lo troviamo cambiato quest’anno. Portava i runners da Rimini a Misano Adriatico, passando per Riccione, e di nuovo indietro per concludere la gara sotto l’arco di augusto. Percorso completamente pianeggiante ma da non sottovalutare per i tanti km da correre lungomare e che hanno messo alla prova gli atleti in gara. I bradipi si sono presentati alla maratona con Peppe Pacer delle 3h e Roberto Bertacchi Pacer delle 3h45. Tempi finali rispettati. Ottima prestazione anche di Francesco Pietrella che conclude con uno splendido 3h54 la sua gara, migliorando, seppur di 25 secondi il suo PB. In concomitanza si disputava anche la Ten Miles che ha visto partecipare Pietro Mirabelli e Francesca Marchetti. Ottime prestazioni anche per loro condite con birra e piada per tutti per festeggiare uno splendido weekend di sole, allegria e amicizia.
Passando a Roma, la gara di criterium per i bradipi è stata la Vola Ciampino. In 18 si ritrovano proprio li, alla famosa gara dei pedalini. La giornata è calda ma si corre bene, al traguardo il nostro Giulio Conforti chiude tra le prime posizioni chiude con un 4° posto di categoria, Marco Mercuri 9° di categoria. Ma piovono PB. Silvia Velletrani migliora ancora il suo tempo come ormai fa ogni domenica. Un BRAVO speciale per Gabriele Oliva che abbatte il suo tempo, scendendo a 57, 55, finalmente sotto l’ora, la sua tenacia e determinazione lo stanno premiando. Anche Eleonora Felici e Marco Garonna  migliorano i loro tempi su questa distanza.  Per finire come sempre tutti sotto al mitico gazebo per festeggiare e attendere le notizie dalle altre gare.
Alla Run For Authism  quattro sono i bradipi presenti. Percorso  cambiato rispetto alle precedenti edizioni,  che ricopre quello della Urbs Mundi, specialmente negli ultimi 5 impegnativi km, allungando la gara a 10,300 metri circa.  Luca di Salco e Claudia Luciani arrivano rispettivamente 7° e 5^ di categoria.
Da Agropoli, Luca Ristallo si dirige alla Agropoli Paestum Half Marathon, dove al traguardo lo aspetta una bellissima medaglia e un PB, il ragazzo migliora il suo precedente tempo di 16 minuti, chiudendo in 1h37,39.
Invece Daniele Iossa solo soletto centra il suo PB, confermato in 1:23:52, e 6° di categoria SM40,  alla Santander “La Mezza di Torino”.
Infine a Montecatini si corre un’Eco-Maratona, “La corsa geniale” che vuole celebrare i 500 anni della morte del genio Leonardiano, promuovendo un evento sportivo straordinario per far conoscere il territorio. Si parte dalla collina di Vinci, si attraversa la Valdinievole fino ad arrivare a Collodi, più famosa per il Romanzo di Pinocchio. Trecento gli iscritti smistati tra le 3 distanze. Il Nostro Ash Ilardi ha privilegiato il più lungo, 45km arrivando provato ma felice al traguardo, mentre Francesca Erbi conclude la 27 km.

Bravissimi i miei ragazzi, anche coloro che non hanno gareggiato ma hanno rifinito per la Maratona di Roma la prossima settimana. In Bocca al lupo a tutti.

W i Piano Ma Arriviamo