CORRI AL TIBURTINO MEZZA DI CASERTA ACILIA E TANTA ACQUA

66 Condivisioni

Eccoci ragazzi,

Fine settimane bagnato per i  nostri podisti, ma il mese di Novembre è notoriamente piovoso, pertanto i runners non si fanno spaventare ed escono imperterriti per tagliare i loro traguardi.
Il cielo plumbeo che ci ha accolto domenica mattina al risveglio non ha impressionato  nemmeno i nostri amici bradipi che hanno raggiuntr le mete scelte per gareggiare.
Iniziamo con Corriamo al Tiburtino, che arriva alla 20a edizione, gli organizzatori per celebrare questo obiettivo hanno coniato una bella medaglia ricordo.  La competizione è molto partecipata ormai stabile sopra i 1000 iscritti, si corre nella periferia di Roma che di anno in anno modifica leggermente il suo percorso. Il percorso si presenta pianeggiante a parte un paio di strappetti in salita, caratterizzato da una prima parte più veloce, meno la seconda. Con tanti cambi di direzione, ma fondo tutto asfaltato anche se causa maltempo questa volta era molto bagnato con enormi pozzanghere provocate dalla pioggia caduta poco prima dello sparo. La giornata con vento di scirocco leggermente umida regalava una temperatura ideale.  In questo scenario i nostri aitanti Roberto Ilardo, Alessandro Reali, Luca Tenaglia, Francesci Primerano Mirachi, Carlo Grasso, Gabriele Oliva e la sempre sorridente Carmela Fedele si sono divertiti come sempre. Ilardo molto soddisfatto dei suoi 39 minuti, venendo da un infortunio ha avuto la consapevolezza di esserne ormai fuori. Il trio Carlo Luca e Gabriele hanno fatto gara insieme, l’obiettivo era far scendere Luca sotto l’ora, Carlo ha faticato tanto, ma l’incitamento continuo ha quasi permesso il raggiungimento dell’obiettivo. Purtroppo per una manciata di secondi il sogno è solo momentaneamente svanito, ma la felicità del triumvirato che ha comunque lavorato bene verrà sicuramente riprovata nella prossima gara.  Gabriele perde un po alla fine, quindi la scommessa è ancora aperta anche per lui.
Carmela fa il suo, così come Francesco. Fine gara con foto e commenti come sempre.
Passando ad un altra periferia di Roma, precisamente al Trofeo S. Leonardo, ad Acilia, il solitario Mario Tempesta porta la nostra bandiera bradipa, correndo 8 km in 53 minuti.
A Caserta, Luisa Lombardi e Marco Garonna, si “imbarcano” per andare a correre la Mezza della Reggia, imbarcano nel vero senso della parola vista l’acqua che è caduta, prima durante e dopo la manifestazione, i commenti non positivi sul fatto che forse si sarebbe dovuta annullare, o quantomeno posticipare. Sicuramente il disagio provocato dal maltempo ha penalizzato molto la gara, con strade allagate, e difficili da percorrere. Luisa è felice lo stesso perchè nonostante tutto fa il suo PB! la soddisfazione è scritta sul suo viso quando ci mostra la foto con la medaglia, il supporto del gruppo non si fa attendere. Nemmeno verso il nostro Marco che corre sotto l’acqua in poco più di 2 ore.
Bravi i nostri bradipi, sempre supportati dal gruppo anche se lontano fisicamente. Bravo anche a chi non ha gareggiato ma si è alzato lo stesso dal letto per fare il proprio allenamento. A Lunedì prossimo.
W I Piano Ma Arriviamo

 

66 Condivisioni