GARE NEI BOSCHI, ETRURIAN TRAIL E CORTINA DOBBIACO

Eccoci Ragazzi,

Finalmente è arrivata l’estate! questo fine settimana l’abbiamo celebrata con due competizioni che ci hanno permesso di correre tra i boschi, nel verde, con dei paesaggi mozzafiato.
Sto parlando della Cortina-Dobbiaco, gara molto partecipata dal popolo di Runners romano, che anche quest’anno ha contato una partecipazione di circa 3mila presenze.

I 10 bradipi partono di venerdì, serve qualche giorno per abituarsi all’altitudine, ma alla buona tavola ci si abitua subito, ed ecco che si incomincia con una cena tutti insieme per curare le strategie di gara, ma soprattutto per ritrovarci e divertirci. A farci compagnia il nostro immancabile amico Costantino che anche se gareggia con LBM è stato adottato dai bradipi per tutto il week end.
Si arriva alla mattina della gara, tempo splendido, forse un po caldo ma si parte. La gara è indubbiamente bella, lunga e impegnativa, specialmente se si corre sotto ai 4 al km, così come ha fatto il nostro mitico Presidente, che intorno al 21° km nella lunga discesa, disconnessa e “sassuta”, inciampa in una pietra e carambola a terra. Al ristoro del 24° dopo una lavata veloce, continua la sua corsa verso il traguardo. Nonostante tutto arriva in 2h08, ma le ferite sono serie. L’esito dopo la visita in ospedale è di diversi punti al viso e una spalla lussata. Un augurio di pronta guarigione da parte di tutti i bradipi e un BRAVO per la determinazione ad arrivare in fondo. Il resto della truppa è più fortunato, arriva indenne al traguardo:
Daniele Iossa 2h09
Roberto Schirripa 2h19
Marco Mercuri 2h32
Geremia Stasi 2h40
Tiziano Mercoru 3h05
Francesco Pietrella 3h06
Altra storia per quanto riguarda le nostre dolci donzelle: Carla mazza si distingue anche quest’anno arrivando 4a di cat. in 2h16. Alessandra Bonadies, non del tutto in forma decide lo stesso di gareggiare, e arriva al traguardo con 3h17 soddisfatta dell’impresa, Claudia Santini se la gode tutta in 3h38.
Adesso tutti alla Loacker a comprare qualche dolce ricordo per il viaggio di ritorno.

Nei dintorni di Roma, nella Necropoli Etrusca si corre l’Etrurian Trail. Quest’anno grande boom di presenze, circa 800 gli atleti che hanno tagliato il traguardo. Il percorso ci regala immagini mozzafiato tra cascate e fiumiciattoli. Unica nota negativa è causata dall’ingolfamento in alcuni punti difficili da superare correndo che hanno provocato  lunghe file di attesa, anche di 20 minuti, a causa del passaggio degli atleti singolarmente. Molto attenti a dove mettere i piedi i 4 bradipi presenti arrivano al traguardo. Ottimo tempo di Giuseppe Esposito, 18° assoluto e 3° di ctegoria in 1h11. A seguire gli “ingolfati” Roberto Montesi 1h42, Cristiano Boccadoro 2h14 e Daniela Maratea 2h26.
Per finire, il nostro Bradipo Jacopo Pretolani gareggia a Lovere, al Campionato italiano Mezzo Ironman, piazzandosi a metà classifica. Ache la gara sul Lago di Iseo, regala passaggi incantevoli.Partecipata e di altissimo livello (campionato italiano).
Per Jacopo la frazione Nuoto 1,9km (Lago calmo, acqua molto fredda), va bene.
Percorso bike 85km, molto tecnico con 2 salite da 5,5km impegnative e discese con tornanti non è l’ideale da percorrere con la bici da Crono se non si è biker esperti. Il caldo è quello tipico estivo, quelli che richiedono molta idratazione, cosa che Jacopo non fa, e paga questo errore nella frazione run 21km, dove ha corso e camminato da subito per i crampi da disidratazione…alla fine 5h33! Bravo anche Jacopo per la tenacia.
Bravi tutti
W i Piano Ma arriviamo!!

132 Condivisioni