GIRO DELLA LAGUNA, DI ROMAGNA, DELLE TRE VILLE E DI MORLUPO

78 Condivisioni

Eccoci amici,

Ponte del 25 Aprile memorabile per noi Bradipi, che come sempre ci siamo sparpagliati tra le varie gare disponibili nel fornito calendario Italiano.

Partiamo con il Giro della Laguna che quest’anno arriva all’undicesima edizione, gara in crescita, popolata da molti romani e runners di zone limitrofe.
I bradipi si attrezzano e partono, chi la sera prima, chi direttamente la mattina della gara. La laguna al tramonto è bellissima, colori pastello e  canti di uccelli fanno da contorno a passeggiate sul lungomare e cene a base di pesce.
Foto di rito con Calcaterra, ritiro dei pettorali e tutti a nanna.
La mattina dopo ci ritroviamo tutti in zona partenza, siamo 45, qualcuno anche per il Girofit, sono mogli e fidanzate dei runners competitivi, che non perdono l’opportunità di una bella passeggiata in questa Oasi verde.
La gara è ben organizzata, tutti pronti in attesa dello sparo, con droni e fotografi appostati nel punti più belli. I runners colorati iniziano il loro serpentone, noi siamo visibili col nostro verde fluo, siamo tanti, belli e sorridenti.
Passiamo ai risultati, Alessio Biagioni in gran forma, inizia la Gara con me, ma purtoppo non sono ancora in buone condizioni, e quindi ad un certo punto Alessio mi lascia e corre fino a raggiungere la terza posizione assoluta, con una media di 3,38 al km.  Mi piazzo 6° assoluto, secondo dei Bradipi. Fortissimi anche Roberto Ilardo, 18° assoluto, 4° di cat. e Pietro Mirabelli a seguire, 6° di cat. Luca Francica 6° di cat, Alessandro Vischetti 5°. Daniele Iossae Marco Mercuri arrivano insieme, ma uno 9° di cat. e l’atro 2°. Costantino Sammarco, che gareggia con I bradipi, in splendida forma si piazza 5* di cat.  A seguire Alessandro Reali, 10°  Antonio Fornari 4°, Nicolò Bastianelli 3° e Roberto Schirripa 4°. La nostra Top Carla Mazza taglia il traguardo come quarta donna assoluta e 1a di cat. Ormai sembra aver trovato il modo di gestire le gare e cominciano a tornare i risultati. Altra donna premiata, la nostra Aurora Giorgia, 10a di cat.
Ma a parte coloro che hanno fatto man bassa di premi, la squadra è tutta motivata ad arrivare al traguardo. Roberto  Bertacchi, insieme al “Testimone” e allo “Sposo” decidono di affrontare questa dura prova vestiti a nozze, dopo una serata di “stravizi” per onorare la fatidica  promessa di matrimonio. Supportati strasudati e coccolati da tutti arrivano al traguardo tra foto e applausi. Anche Alessandra Bonadies Dany Maratea e Paola Marinelli, che pur prendendosela comoda, sostengono fino al traguardo una runner locale alla sua prima mezza maratona. La felicità negli occhi della ragazza non ha prezzo. La giornata prosegue con premiazioni e poi un ricco pranzo in un agriturismo della zona, dove tutti i bradipi e famiglie hanno festeggiato con un ottimo pranzo a base di pesce. Siamo un gruppo unito, questo ormai è conclamato, sono grato a voi che avete aderito a questa bella gita, anche a seguito del post di Fb del giro della Laguna che annunciava la vincita di una bellissima Bike elettrica alla prima squadra per numero di partecipanti, bhe solo per due persone non ci siamo anche vincitori. Vi ringrazio anche per questo, per lo spirito di gruppo che ha spinto ad iscriversi all’ultima ora anche altri bradipi.
Finito con Orbetello passiamo alla 50 km di Romagna, valevole per il campionato Italiano Master.  Il nostro Jacopo Pretolani, in partenza per Londra, accompagna il fratello e finisce in 3h43′, su un percorso estremamente tecnico ed impegnativo (notevole la salita di 5km),  arrivando 39esimo assoluto e 1° di categoria M50, che lo investe della carica di campione italiano 2019 su distanza 50km. Bravissimo jacopo da tutti noi!! Antonio Bonanni 4° di cat., si piazzano anche Paulo Cossio La Rosa, e Luca Gemelli.
A Roma su corre la Tre Ville run, Claudio Assante ci rappresenta, con 1h,02, mentre a Morlupo nella Corri per la Liberazione Ilaria Reali e Vitaliano Perfetto giungono al traguardo in una gara dal bel persorso nervoso, ma le emozioni si conquistano anche con la fatica.
Col cuore gonfio di orgoglio vi aspetto sorridenti alla prossima gara di domenica.

W i Piano Ma arriviamo che mi riempiono semrpe di gioia.

Il Presidente
Peppe Minici

78 Condivisioni