MARATONA DI FIRENZE

0 Condivisioni

La Maratona di Firenze in casa Bradipa è tutta un gran fermento. La preparazione è cosa lunga si susseguono allenamenti intensi e qualche acciacco. Le notizie arrivano sempre a tutti, così come sostegno e supporto, la maratona è sempre un po di ognuno di noi.
La Maratona di Firenze inizia già sabato, quando tutti insieme accompagniamo i nostri compagni di squadra al treno, sul terno, in hotel, in giro per Firenze, al ritiro pettorali, infine a cena e poi li mettiamo a letto. Siamo sempre in contatto attraverso i social, le foto e i messaggi del Presidente. Decidere quale Regina correre è una scelta da fare in modo oculato, ma spesso si fa col cuore. Firenze è una bellissima città, l’organizzazione è perfetta, si prepara dopo l’estate, e vicina.
La magia di una città che merita sempre una visita e che comunque ti lascia sempre qualcosa di indimenticabile da riportare a casa, specialmente per chi di loro corre per la prima volta 42km.
Arriva il momento di partire, i nostri amici Roberto Ilardo, Andrea Bertacci, Laercio Bezera, Fabio Mancuso, Roberto Volieri,  I fratelli Mercuri, Patrizio Sauzzi, Giovanni Panfili, Alan Annini, e le Supergirls Debora De Cesare ed Eleonora Felici sono tutti li, e noi a 250 km di distanza, sempre sintonizzati sui loro spostamenti.
Il tempo è quello di Novembre, freddo e umido, ma l’adrenalina è tanta. Arrivano le prime notizie, al 10° km stanno tutti bene, si continua a fare Refresh sulla pagina di TDS per aver aggiornamenti. Il nostro “inviato” è Daniele Iossa, che doveva far parte della squadra di maratoneti ma per motivi imrpevisti ha dovuto solo rimandare la sua maratona. Ci aggiorna di continuo sugli spostamenti.
Il primo a chiudere è Roberto Ilardo, che fa una grandissima prestazione 2h54, felicissimo e fortunato perchè è riuscito a non prendere nemmeno una goccia d’acqua, soddisfatto della sua prestazione, ha seguito attentamente tutto ciò che aveva provato negli allenamenti, ed ecco il risultato. Stessa cosa per Andrea Bertacchi, per lui è la prima maratona che chiude in 2h57, una battaglia contro i crampi la sua, ma ha saputo gestire bene, si era prefissato un tempo leggermente più alto, ma alla fine il bellissimo risultato dell’esordio compensa anche i dolori. I bradipi si scatenano con l’arrivo dei primi, ora si attendono gli altri, che arrivano in sequenza, Laercio (3h09)  Fabio (3h13), Roberto (3h32), i Mercuri (Marco 3h41, Tiziano 3h51),  Debby che fa una maratona strepitosa, anche per lei è la prima, chiude in 4h06, felicissima. Alan Annini ci impiega 4h20, appena arriva ci posta una sua foto stanco ma felice con la medaglia (bellissima) al collo. Arrivano Anche Patrizio (4h03), e Giovanni (4h09), tutti scrivono e leggono la chat che esplode, molti bradipi hanno già fatto Firenze, e quindi questa telecronaca minuto dopo minuto ne ravviva il ricordo. All’appello manca solo Eleonora, di lei, si sono perse le tracce dopo il 10°km, nessun passaggio registrato, nessuna notizia, si chiede a chi è li, sale un po la preoccupazione, si fanno discorsi di logica del tipo, se si era fatta male avrebbe avvisato… Eleonora finalmente riappare al 35°, emettiamo un sospiro di sollievo, la seguiamo fino al 42.195, ha finito anche lei!! Legge la chat, scoppia a ridere, è felice, l’ha desiderata tanto e l’ha finita. Tra noi ci anche Lisa Magnago e Tiziana Massini, le nostre bradipe a metà, bravissime  come sempre, che chiudono rispettivamente in  3h32 e 3h58 e un PB.
Ora solo gioia, c’è chi riparte subito, ancora intontito dal magnificente arrivo.
Il Presidente è contento ci scrive un messaggio, è grato a tutti per lo spirito di gruppo.
Avanti cosi super bradipi, Prossima settimana si va a Valencia!

         

0 Condivisioni