MARATONA E MEZZA DI S. VALENTINO “MITJA DE BARCELONA” ROCK&RUN

115 Condivisioni

Buongiorno amici,

scoppiettante domenica di gare che portano bradipi anche all’estero in questo fine settimana che volge ormai lo sguardo alla primavera..
La classica Maratona dell’amore, quella di S.Valentino che comprende la mezza e le stesse gare anche in coppia invoglia parecchi bradipi a presentarsi sotto l’arco a forma di cuore che definisce il punto di partenza. Si respira aria romantica, questo aspetto è sottolineato anche dalla bellissima medaglia e dalla maglia arcobaleno donate quest’anno agli iscritti. Giornata molto fredda che promette un bel sole e di conseguenza tante belle foto ricordo al passaggio della cascata delle Marmore. I maratoneti sono 9, Jacopo Pretolani che arriva anche 5° di categoria, Felice Cirelli, il Pacer Paulo Cossio La Rosa che chiude la sua ottantanovesima maratona e si avvicina ancora un po al suo traguardo di 100! Roberto Bertacchi, che fa bene fino al 30° e poi per qualche calcolo sbagliato allenta un po sul finale, ma felice di essere arrivato al traguardo. Francesco Pietrella che si fa portare al traguardo dal suo PB, 3h52 minuti, i fratelli Marco e Tiziano Mercuri, la nostra cara Ultra maratoneta Edith Ventosilla che torna finalmente tra noi e si fa tutta la gara con un dito fratturato e  infine la sorridente Carmela Fedele.
Nella Mezza contiamo qualche bradipo in più. Partiamo dalla cima, Andrea Bertacchi che vola per tutta la parte in salita insieme al caro Peppe, che lo consiglia fino al giro di boa, poi Peppe allunga e se ne va chiudendo con un 2° posto di categoria, Andrea fa tesoro di quanto costruito e ce la fa a fare il suo PB, ottiene anche un 8° posto di categoria.  Seguono Fulvio Buovolo, Paolo Gianbartolomeo, Giuseppe Morreale che ha fatto ancora poche gare, ma stavolta si porta a casa un pb di 1.48.23, Augusto Carletti, Felice Piccirillo, La prima donna bradipa Laura Marchetti, segue Giovanni Panfili, Aurora Giorgi, Paola Marinelli, Eleonora Felici, Anna Germani che toglie 11 minuti dalla sua precedente Mezza e segna così un altro PB, e Chiara Lepori, molto riflessiva e consapevole di essersi divertita senza dare troppa importanza all’orologio.
L’aria gioiosa si respira come sempre nella zona cambio bradipa.
A Barcellona troviamo 5 bradipi che approfittano della mezza maratona per concedersi qualche giorno di svago. Dal punto di vista metereologico la giornata è perfetta per correre, aria fresca e leggermente soleggiato alla partenza, una volta entrati nelle griglie ognuno fa del suo meglio per godersi questa competizione che  conta alla partenza oltre 23mila persone.  Il trio Dany Maratea Alessandra Bonadies e Giovanni Cinquina varca la linea di partenza quasi 12 minuti dopo lo sparo, ma non si perdono d’animo, cercano di impegnare quei minuti frenetici partecipando, o meglio intrufolandosi nelle foto di gruppo di tutti coloro che erano li intorno, diventando così virali. in zona top  troviamo Francesco Bari e Alessandro Coianiz, per loro l’attesa  è minore. La gara è bella attraversa tutta la città, ma il percorso è un continuo di falsipiani, per poi arrivare intorno al 19° km sul lungomare con il vento di fronte che rende più impegntivo il rush finale verso il traguardo, il tifo e la partecipazione degli Spagnoli alle gare è nota, e si fa sentire anche in questo caso. La gara finisce con  Francesco Bari  1h21.20m 7° degli italiani M40, Alessandro Coianiz 1° tra gli italiani M50, Giovanni Cinquina sprezzant4e delle raccomandazioni segue i palloncini dell’ora e 45 superandoli facendo un pb di 1h44.10, Dany Maratea parte un po incerta, ma a mano a mano che la gara procede prende sicurezza e decide di provare a migliorare il suo pb, ci riesce togliendo oltre mezzo minuti, finendo in 1h55,08, Alessandra Bonadies reduce da uno stop forzato per infortunio parte piano ma poi fa una progressione e  conclude dignitosamente e abbondantemente sotto le 2 ore, soprattutto con la consapevolezza di essere di essere guarita.
Anche questi bradipi rendono gioios il  post gara, celebrato a dovere con birra e tapas.
A Ostia si corre la Rock&Run di 14km, anche qui qualche bradipo presenzia. Alessandro Reali primo tra loro, segue Vincenzo Addelio, Ivan Di Giannantonio, Marina Ruffini e Silvia Di Cesare.
Grandi Tutti.

     

115 Condivisioni